/

MEDReport dicembre 2021

a cura di Silvia Decina, Gabriele Suriano e Sara Tosoni (Osservatorio dei diritti di Mediterranea Saving Humans)

MEDReport dicembre 2021

Lunedì 17 gennaio 2022 – Nel mese di dicembre il numero di persone che si sono ritrovate costrette a fuggire, ad attraversare il Mediterraneo e che sono riusciti ad arrivare in Italia è pari a 4.097.

Dall’inizio di quest’anno il numero di persone arrivate in Italia è pari a 67.040.

D’altro canto, Frontex ha precisato che nel 2021 in Europa sono arrivati poco meno di 200mila migranti, il massimo dal 2017. La rotta maggiormente percorsa, ancora una volta, è stata quella del Mediterraneo Centrale, con circa un terzo degli arrivi totali, in crescita dell’83% rispetto al 2020, con più arrivi dalle coste tunisine, libiche e anche direttamente da quelle turche. I tunisini sono la nazionalità più presente su questa rotta, insieme ad egiziani (cresciuti di sette volte) e ai bengalesi del Bangladesh.

Come accaduto lo scorso anno, le donne continuano a rappresentare meno di un arrivo su dieci, con un calo significativo della loro quota rispetto al 2019. Invece, è rimasta sostanzialmente invariata la percentuale di minori, così come quella dei minori non accompagnati.

Questi dati sono elaborati sulla base delle informazioni fornite dal Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del Ministero dell’Interno. I dati si riferiscono agli eventi di sbarco rilevati entro le ore 8.00 del 31 dicembre 2021.