100 borse di studio per il 2022/23 a studenti con protezione internazionale

Le domande solo online entro il 31 agosto

E’ aperto il bando per l’anno accademico 2022/2023.

Il ministero dell’Interno, d’intesa con la Conferenza dei rettori delle università italiane (Crui) e in collaborazione con l’Associazione nazionale degli organismi per il diritto allo studio universitario (Andisu), mette a disposizione degli studenti con protezione internazionale (con status di rifugiati o beneficiari di protezione sussidiaria, o con protezione temporanea per i cittadini ucraini) ottenuta entro il 26 agosto 2022, 100 annualità di borse di studio negli atenei italiani per l’anno accademico 2022/23.

Obiettivo dell’iniziativa, che si inserisce nel quadro del protocollo d’intesa Viminale-Crui del 2016, è sostenere il diritto allo studio di studenti meritevoli che sono stati costretti a interrompere il percorso formativo avviato nel Paese d’origine, per favorirne l’integrazione anche attraverso l’istruzione.

Nel bando sono indicati requisiti e modalità di partecipazione. Le domande devono essere presentate esclusivamente online entro le 23.59 del 31 agosto prossimo.